Con la guida “Cosa conviene” informazioni utili sulle agevolazioni fiscali

“Cosa conviene” è la guida per informare tutti i cittadini sulle agevolazioni fiscali previste per la casa, e non solo, perché si possono leggere anche notizie a favore dei lavoratori con difficoltà all’accesso di un mutuo o nel pagamento delle rate di un mutuo già contratto.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze promuove, con questa nuova informazione, una rilettura delle agevolazioni fiscali già in essere, predisposta in modo sistematico e con gli aggiornamenti previsti dalla Legge di Bilancio per il 2018. Navigando nel sito del MEF si possono leggere notizie aggiornate sui fondi pubblici messi a disposizione dei cittadini ed in particolare sul fondo per le garanzie sui mutui prima casa. I mutui ipotecari accesi con le garanzie dello Stato, ovvero senza ricorrere a garanzie da parte di genitori o di familiari, al mese di marzo 2018, risultano erogati per 40.432 richiedenti il mutuo e per l’importo di 4,5 miliardi di euro.

Dalla consultazione del sito si possono leggere pagine dedicate ad altre risorse come:

  • Benefici prima casa anche prima di vendere la precedente;

  • Meno imposte per chi compra in leasing l’abitazione principale;

  • Sospensione rate mutui;

  • IMU e TASI agevolate per le case in comodato;

  • Cedolare secca.

A proposito della ristrutturazione edilizia viene ricordato che è stato prorogato fino al 31 dicembre 2018 il bonus per la detrazione dl 50% delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione edilizia, fino a un massimo di 96.000 euro.

Per il “bonus mobili alle giovani coppie” che acquistano la prima casa (uno dei due non deve aver superato i 35 anni), vi è la possibilità di detrarre dall’IRPEF il 50% delle spese sostenute nel 2016, per l’acquisto di mobili destinati alla propria abitazione, da calcolare sull’importo massimo di 16.000 euro, spalmabile in 10 rate annuali.

La detrazione del 50% delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione edilizia e delle spese per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici è stata prorogata per tutto il 2018. Prorogata anche la detrazione fiscale del 65% per alcuni interventi di riqualificazione energetica su singole unità immobiliari. Per gli interventi alle parti comuni degli edifici condominiali o per quelli che riguardano tutte le unità immobiliari di cui si compone il condominio, sono state confermate le agevolazioni, secondo il tipo di intervento, fino al 31 dicembre 2021.

Agevolazioni fiscali sono confermate fino al 31 dicembre 2020 anche per coloro che acquistano la prima casa con il leasing immobiliare; la detrazione del 19% spetta, con agevolazioni differenti, ai giovani under 35 anni e ai soggetti over 35 anni, con un reddito complessivo non superiore a 55.000 mila euro. Per accedere al beneficio i contribuenti non devono essere titolari di diritti di proprietà su immobili a destinazione abitativa.

Per le semplificazioni viene ricordata la legge “Sblocca Italia” che permette di intervenire e modificare gli edifici e gli appartamenti. Sarà, quindi, più semplice l’apertura di porte interne o lo spostamento di pareti, realizzare e migliorare i servizi igienico-sanitari e tecnologici. Dividere un alloggio grande in due più piccoli o unire alloggi contigui. Gli esempi sulle trasformazioni possibili sono molteplici, ma non devono modificare la volumetria complessiva degli edifici e la destinazione d’uso.

La consultazione del sito del MEF consente di leggere tutto quanto oggi la legge permette di poter fare, in modo più semplice e veloce, ma anche a quali e quante agevolazioni fiscali è possibile accedere, possedendone i requisiti.

Per consultare e approfondire gli argomenti delle pagine del sito del MEF, cliccare su: “Cosa Conviene”.

Per alcune tematiche e consultazioni rapide: il booklet.

Luca De Franciscis

dottore commercialista

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi