Fecondazione assistita: il coniuge può revocare il consenso?

Il consenso prestato dal coniuge, o dal partner, al ricorso a tecniche di procreazione assistita eterologa (così come il consenso al ricorso alla fecondazione assistita omologa) non può essere efficacemente revocato se l’ovulo è già stato fecondato.È quanto ha ribadito la Suprema Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 30294 del 18 dicembre 2017.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi